Hai un bar o un’attività di ristorazione? Ecco cosa sapere sulla normativa vigente e le relative sanzioni.

La segnalazione scritta di eventuali allergeni presenti sugli alimenti forniti ai consumatori è diventato un obbligo di legge il 15 dicembre del 2017 con l’introduzione del decreto legislativo numero 231.

Quest’ultimo rappresenta la disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni del regolamento n. 1169/2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori.

La violazione di tale norma vigente comporta l'applicazione al soggetto responsabile della sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da 2.000 euro a 16.000 euro, a seconda della gravità del danno provocato.

haccp sicurezza alimentare food quality project

La costruzione del manuale di autocontrollo prevede l’analisi del rischio dell’attività, del processo produttivo, della categoria merceologica degli alimenti prodotti, somministrati, venduti.

 

Il documento di autocontrollo:

  • Indica le procedure di prevenzione che le attività del settore alimentare devono attuare per garantire la sicurezza igienica dei prodotti e la tutela del consumatore
  • È un obbligo per l’azienda, che dovrà redigere il documento prima di avviare l’attività e aggiornarlo in caso di modifiche
  • È lo strumento che gli operatori del settore alimentare (OSA) devono applicare per rispettare le norme igienico-sanitarie e prevenire rischi alimentari.